Plexiglas o Plexiglass? Come diavolo si scrive? [Weandart]
Tendenze

Plexiglas o Plexiglass? Ma come diavolo si scrive?

plexiglass o plexiglas

Photo credit: Christian Ciabocco

Plexiglas o plexiglass?

Te lo dico subito, senza farti girare per tutto l’articolo. 

Plexiglas si scrive plexiglas con una sola esse

Ricordatelo si scrive con una sola esse.

 

Plexiglass con quante esse si scrive?

Adesso ti starai chiedendo allora perché tutti lo scrivono con due esse?

Per evitare denunce! 

Plexiglas in realtà è un marchio che si riferisce al materiale che in gergo tecnico si chiama polimetilmetacrilato – o metacrilato per gli amici -.

Quindi sai benissimo che se citi il nome di un brand, primo devi metterci il simbolo del marchio registrato, secondo devi fare attenzione a come lo utilizzi e quello che dici, altrimenti c’è il concreto rischio di beccarsi una bella denuncia. 

Ecco perché parlando di questo materiale trasparente tutti – o almeno chi conosce la storia – inserisce una doppia esse.

Per un semplice discorso legale. 

Il discorso interessante è che a forza di usare la parola con la doppia esse, la parola stessa è diventata di uso comune, più del marchio originale. 

Potenza delle abitudini. 

A rafforzare il tutto ci si è messo anche Google, che poveraccio…in questo caso ha una confusione in SERP che levate proprio!

portariviste-plexiglass-kartell

Ricapitolando: Coca Cola al plexiglas

Ti faccio un esempio, così la prossima volta che una tipo la Azzolina sbaglia, te lo  ricorderai e saprai spiegarglielo come un super esperto della TRECCANI!

La Coca Cola la conosci?

Adesso immagina che Coca Cola, sia come la parola plexiglas.

Coca Cola = plexiglas.

Sono entrambi un marchio registrato, di una categoria ben specifica. 

Coca Cola = bibita zuccherata.

Plexiglas = metacrilato, materiale plastico.

Adesso immagina che io voglia collegarmi commercialmente alla Coca Cola e sfruttare la visibilità del brand. 

Usare lo stesso nome non è possibile, come puoi immaginare, e quindi invento la Ben Cola: identica in tutto e per tutto alla Coca Cola ma con un nome diverso.

Adesso immagina la stessa cosa con il plexiglas. 

Che faccio? Invento un nome alternativo, che ricordi il plexiglas, ma che legalmente mi metta al sicuro da possibili problemi. 

Che faccio allora?
Aggiungo una esse!

Semplice no?

tavolino trasparente plexiglass
tavolino trasparente plexiglass

L’articolo ti è piaciuto?
Vuoi supportare il mio lavoro, per permettermi di continuare a scrivere? 

Questo qui sotto è il tasto giusto da spingere allora!
Grazie in anticipo! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *